Carrello
Account
Registration

Tanti auguri, Mickey Mouse: 10 imperdibili curiosità sul topo più amato di sempre

Alcuni sostengono che sia più famoso di Babbo Natale, altri che sarebbe un perfetto Presidente degli Stati Uniti. Di chi si tratta? Dell’unico, leggendario Mickey Mouse! Sicuri di conoscere tutto – proprio tutto – sull’indiscusso sovrano della reggia Disney? Mettetevi comodi: in onore del suo novantesimo compleanno, ecco 10 chicche sconosciute ai più.

1. Ha rischiato di chiamarsi Mortimer
A quanto pare, lo zio Walt pensava fosse una buona idea dargli un nome tanto bizzarro. Sua moglie, Lilian, era invece convinta che suonasse troppo “pomposo” e per questo è stato rinominato “Mickey” – molto più innocuo e affabile. “Mortimer” venne riciclato per una delle sue nemesi, nonché ex fidanzato di Minnie.

2. Il primo personaggio parlante in un cartone animato

Fra gli innumerevoli primati di Mickey è compreso anche questo. Forse la chiave del suo successo è stata proprio la facoltà di parola; dargli una voce l’ha umanizzato al punto da renderlo vicino alle persone. Non indovinerete mai le prime, esatte parole! “Hot dogs”, in “The Karnival Kid” (1929). Un autentico americano.

3. Il primo fra gli eroi Disney a ricevere una stella sulla Walk of Fame

Un altro record degno di menzione. La stellina gli è stata regalata per celebrare il suo cinquantesimo compleanno, il 18 Novembre del 1978.

4. Batti cinque, Mickey!

Se doveste incontrarlo a Disneyland evitate di metterlo in imbarazzo con richieste simili, dal momento che, ehm, di dita ne ha solo quattro. Citando Walt: «La mano di un topo animato con cinque dita sembrerebbe un casco di banane

5. Un’illustre ispirazione
Walt amava ripetere: «Volevamo creare qualcosa di straordinario, e abbiamo pensato a un topolino che mostrasse un briciolo della malinconia di Charlie Chaplin… Un piccoletto che cercava solo di far del suo meglio, ecco tutto!»

6. Per poter infilare il costume
Non tutti gli eroi indossano un mantello, a qualcuno sono concesse un paio d’orecchie da topo! Il requisito essenziale per impersonare Mickey, a Disneyland, è avere un’altezza di circa 1.60, dunque sono spesso le ragazze a celarsi dietro la maschera più amata. Un’altra piccola curiosità: se nel parco svolazzano più versioni dello stesso personaggio – principi e principesse Disney con tutti i cambi d’abito – lo stesso non si può dire del nostro beniamino. Walt ha dato espressa disposizione per un solo Mickey, così da sottolinearne l’unicità.

7. Mickey in orbita sull’Apollo 7

Nel 1960 l’astronauta Wally Schirra si è fatto accompagnare da un collega d’eccezione a bordo dell’Apollo 7: sembra infatti che come portafortuna abbia indossato un orologio tempestato di piccoli Mickey Mouse – uno dei primi oggetti di merchandising a lui dedicati.

8. Fan insospettabili

Nel novero degli estimatori di Mickey rientrano personalità di spicco, fra cui le alte cariche: quasi tutti i Presidenti degli USA hanno posato con lui! Obama, durante una visita a Disney World nel 2012, ha dichiarato che è stato stupendo incontrare un leader mondiale con “orecchie più grandi delle sue”.
Inoltre il nome di Mickey viene spesso associato ai voti di protesta. Oggi Disneyland, domani chissà, lo Studio Ovale? Sembra però che abbia un diretto concorrente in Europa, più di preciso in Svezia, dove circa venticinque anni fa è stato fondato il Donald Duck Party, ovviamente a scopo del tutto satirico.

9. Simbolo di patriottismo

Pochi sono a conoscenza del fatto che, durante lo sbarco in Normandia, la parola d’ordine usata dai marines americani fosse proprio Mickey Mouse.

10. La verità sulla storia d’amore con Minnie
Alcune celebrità preferiscono separare la vita privata da quella pubblica e Mickey rientra fra queste. Molti si sono domandati se sia riuscito a infilare l’anello al dito alla sua Minnie, la riposta – fornita da Walt in persona durante un’intervista nel 1933 – é sì: i due sono convolati a nozze con una cerimonia privata, fuori dagli schermi. Marito e moglie come le loro storiche voci, Russi Taylor e Wayne Allwine, sposati dal 1991 fino alla morte di lui, nel 2009.

11. Bonus track: il nuovo Spiderman, Tom Holland in persona, ha di recente augurato buon compleanno a Mickey per la delizia di ogni fan di casa Disney! 

Top